Home > Attualità! >Il fine dell'incarico di ministro di Cristo è l'amore

Il fine dell’incarico di ministro di Cristo è l’amore

«Ti ripeto l’esortazione che ti feci quando andavo in Macedonia, di rimanere ad Efeso per ordinare a certuni che non insegnino dottrina diversa né si occupino di favole e di genealogie senza fine, le quali producono questioni, anziché promuovere la dispensazione di Dio, che è in fede. Ma il fine di quest’incarico è l’amore procedente da un cuor puro, da una buona coscienza e da fede non finta; dalle quali cose certuni avendo deviato, si sono rivolti a un vano parlare, volendo esser dottori della legge, quantunque non intendano quello che dicono, né quello che dànno per certo.» (1 Timoteo 1:3-7)

L’apostolo Paolo ha dato a Timoteo delle istruzioni da parte di Dio per la salvaguardia della chiesa di Efeso, tra le cui parole desidero che poniate mente a queste che Paolo scrisse: “il fine di quest’incarico è l’amore procedente da un cuor puro, da una buona coscienza e da fede non finta”.

L’opera del ministerio deve essere portata avanti con AMORE, con CUORE PURO, con una BUONA COSCIENZA e una FEDE VERA e NON FINTA. Nei cuori dei ministri di Cristo devono dimorare obbligatoriamente tali cose, in maniera più o meno abbondante, ma non ne devono essere assolutamente privi. Sono proprio queste qualità che indicano la linea di demarcazione tra un VERO MINISTRO DI CRISTO ed uno che invece lo fa per propri interessi personali.

Ora, fratelli nel Signore, esaminando la condotta posta in essere dai pastori e dirigenti ADI in merito alla scandalosa MANIPOLAZIONE dei libri di Spurgeon compiuta da ADI-MEDIA a danno degli stessi membri delle ADI, non si può giungere ad altra conclusione che nel cuore di cotali persone non dimorano l’amore, il cuore puro, la buona coscienza e la VERA FEDE. Non può essere altrimenti, perché se non fosse così la coscienza non li avrebbe fatti compiere una tale azione sconveniente. Inoltre, anche quei pastori che sapevano già da qualche tempo e non hanno avvisato i propri membri di chiesa sono da biasimare e devono chiedere perdono prima a Dio e poi ad ogni singolo membro, per aver mancato al proprio mandato e di non aver vegliato per il bene della loro anima, per aver permesso che si cibassero di quelle parole figlie dell’inganno.

Ancora a riguardo dell’amore, l’apostolo Paolo ha detto:

«La carità … non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non CERCA IL PROPRIO INTERESSE, … non gode dell’ingiustizia, ma gioisce con la verità; … .» (1 Corinzi 13:4-7)

Fratelli, dopo tale comportamento scandaloso, giudicate da voi stessi se questi cosiddetti esempi del gregge devono essere ascoltati e seguiti ciecamente? Io ritengo di no!

Sì, dico proprio a voi, fratelli che siete membri delle ADI, dovete domandarvi se certi vostri conduttori vi hanno DISPREZZATO nell’affare della manipolazione dei libri di Spurgeon, perché hanno chiaramente mostrato che non hanno amore per la verità, come si può pensare che dai pulpiti possano darvi insegnamenti sospinti dallo Spirito santo?

Ormai è inutile che ci giriamo attorno, non dobbiamo farlo né io né voi che vivete questa realtà di membri delle ADI; è diventato necessario domandarsi per quale motivo la dirigenza delle ADI ha cercato sempre di evitare che i membri delle loro chiese avessero dei contatti con altri ambienti evangelici, di acquistare libri non editi da ADI-MEDIA, e tante altre cose tendenti ad isolarvi dal resto della chiesa di Cristo. Voi fratelli, siete rimasti intrappolati dentro a quel recinto e se ne uscite vi guardano male e vi considerano dei ribelli.

Ebbene, fratelli delle ADI, vi dico che voi siete liberi in Cristo, non liberi di fare tutto ciò che volete, ma liberi di frequentare chi volete nel Signore, leggere i libri cristiani che volete, perché VOI NON APPARTENETE a nessuna organizzazione, voi non siete stati COMPRATI DA UNA ORGANIZZAZIONE, ma voi appartenete a Cristo Gesù, che vi ha comprato a caro prezzo, che ha pagato il prezzo del riscatto, quindi, non fatevi ingabbiare dagli uomini, perché fino ad oggi voi siete stati legati da quella organizzazione ed è tempo che torniate ad essere liberi.

Io non mento in Cristo, quello che sto dicendo è per il vostro bene, per farvi tornare alla Parola di Dio, per liberarvi da quella fossa nel quale siete stati scaraventati; vi è stata tesa una fune per farvi uscire dalla fossa nel quale siete caduti, ed è tempo oramai, che voi l’afferriate e ne usciate fuori; questa fune è IL VERO AMORE, LA PAROLA DI DIO, LE PREGHIERE, LE ESORTAZIONI E GLI INSEGNAMENTI conformi alla Parola di Dio. Vi supplico, cari nel Signore, afferrate la fune della verità per uscire dalla fossa nella quale siete precipitati!

Ponete bene mente a chi non è stato leale con voi e vi ha disprezzato, e chi invece ha cercato di ridarvi onore e dignità; è vero che qualche volta siete stati ammoniti e sgridati, ma è stato fatto per il vostro bene.

La mia richiesta a Dio è che risvegli la sua chiesa e la riporti alla Parola di Dio.

Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Giuseppe Piredda


Fratelli, leggete il libro dove vengono elencate le parti manipolate dei libri di Charles H. Spurgeon tradotti da ADI-MEDIA, al fine di accertarvi di persona, della condotta posta in essere da certuni ritenuti ministri di Cristo: Le ADI hanno manipolato i libri di Charles Spurgeon pdf


Compila il modulo e inviaci il tuo commento sull'argomento

 

Vai ad inizio pagina.