| Home > Attualità |

Indro Montanelli udì dire a Licio Gelli: Qui ci vuole un padrone della stampa!

Intervista a Indro Montanelli, il quale, tra le altre cose, testimonia di aver udito le parole indicate nel titolo pronunciate da Licio Gelli, capo della loggia massonica Propaganda 2 (P2)[1].

In questo altro video[2], Indro Montanelli dice che Licio Gelli aveva un piano per imbavagliare la stampa.

Non è forse cosa risaputa che la massoneria, e non solo la loggia P2, cerca di impadronirsi della stampa? Quindi, considerato ciò, è doveroso domandarsi per quale motivo la massoneria vuole impadronirsi della stampa, motivo che può essere soltanto quello di imbavagliarla e darle un indirizzo che piace alla massoneria. Ma questo tipo di condotta fa parte di quei poteri accentratori, dittatoriali, che, apparentemente ai giorni d’oggi nei paesi occidentali non possono più proporsi, nel modo con cui si proponevano nel passato certi uomini di potere accentratore, di cui si sono viste le conseguenze, ma certamente in altri modi, più subdoli, più nascosti, più efficaci, più dannosi, di cui ancora il mondo veramente libero non ha ancora prodotto gli anticorpi per difendersi.

Lo scopo di questo articolo è quello di mettere in guardia tutti gli uomini, dalla stampa ufficiale, la quale, una volta conquistata da certi poteri, le fa dire solo quello che si vuole, manipolando l’informazione, facendo apparire certe cose malvagie come buone per la massa, e certe cose malvagie come buone.

Intanto documentiamoci su tutto accuratamente e non dalla stampa ufficiale, e non diamo assolutamente manforte a questi poteri che sono palesemente molto più pericolosi e forti persino della criminalità organizzata, come ha detto Mancini in una intervista[3].

Giuseppe Piredda

__________

[1] - https://youtu.be/Ofr0T5DChS0

[2] - https://youtu.be/MIipYKsyzg8

[3] - http://wp.me/pBCeM-6f9 (il video non è più visibile)


Vai ad inizio pagina.