Home > Attualità! > Risveglio spirituale o minaccia spirituale?

Risveglio spirituale o minaccia spirituale?'

I risvegli di Dio devono avvenire solo come è scritto nella Bibbia!

Ai tempi d’oggi stiamo assistendo al proliferare di certi movimenti definiti da molti “risvegli spirituali”, durante le loro riunioni si assiste a delle manifestazioni ritenute provenienti dallo Spirito santo, come ad esempio le cadute a terra all’indietro con assistenza (Benny Hinn Ministries), alla risata santa (Toronto Blessing), dove si vedono uomini e donne rotolarsi per terra e darsi al riso in modo sguaiato e incontrollato, e altri ancora, come quello di Pensacola.
I fratelli nel vedere tali manifestazioni reagiscono in diversi modi: coloro che sono storicamente anti-pentecostali prendono tali manifestazioni e le addebitano a tutti i pentecostali indistintamente, li timbrano con parole “sono dal diavolo” e così facendo allontanano certi fratelli sinceri dalle vere manifestazioni dello Spirito santo; altri, mostrando poco discernimento e poca conoscenza nella Parola di Dio, dicono che è realmente lo Spirito santo che si manifesta in quelle riunioni di culto.
A riguardo di tali cose, voglio anch’io far conoscere ai fratelli cosa penso su tutto ciò, ed è per questo motivo che è sorto questo scritto, nato originariamente come un commento ad alcune affermazioni fatte da certi fratelli, e successivamente adattato per renderlo comprensibile anche lontano da tali commenti che ne hanno stimolato la stesura.
Il mio desiderio è che la chiesa riceva un grande risveglio di Spirito santo, ma desidero che riceva un risveglio simile a quello che ci fu a pentecoste, secondo quanto è scritto negli atti degli apostoli. Non cerco e non desidero il risveglio della caduta a terra, della risata o quello di pensacola, né altri risvegli che si manifestano con pratiche che non sono confermabili biblicamente.

Iddio mi perdoni, ma mi punisca pure, se io mi sbaglio nell’affermare con forza che non voglio altro RISVEGLIO che QUELLO CHE E’ SCRITTO, non mi si presenti altro, perché io voglio ricevere SOLO CIO’ CHE E’ SCRITTO nella Parola di Dio, nient’altro.

Le novità le lascio agli “amanti delle novità”; « ve le lascio volentieri a voi, perché cercate non ciò che è scritto nelle sacre Scritture, ma voi cercate ciò che proviene dalla carne, VOI VI SIETE DATI AD INTERPRETARE LA VOLONTA’ di DIO SECONDO IL SENSO delle COSE DEGLI UOMINI, COME FECE Pietro » (Marco 8:31-33).

Quando Gesù annunziò la sua passione e la sua morte, Pietro non voleva che Gli accadesse nulla di male, non voleva che morisse e da un punto di vista umano, il suo modo di pensare era comprensibile, MA ERA UN MODO DI PENSARE SECONDO IL PUNTO DI VISTA DELL’UOMO e non di Dio, infatti Gesù lo sgridò per questo.

Noi credenti non siamo chiamati ad INVENTARCI UNA PRATICA ED UNA MANIFESTAZIONE DELLO SPIRITO, perché tutto ciò che dobbiamo sapere e soprattutto come si manifesta lo Spirito santo è SCRITTO NELLA PAROLA DI DIO. Noi dobbiamo PRATICARE il “non oltre a ciò che è scritto”, perché L’APOSTOLO PAOLO HA DETTO:
“Or, fratelli, queste cose le ho per amor vostro applicate a me stesso e ad Apollo, onde per nostro mezzo impariate a praticare il “non oltre quel che è scritto”; affinché non vi gonfiate d’orgoglio esaltando l’uno a danno dell’altro.” (1 Corinzi 4:6)

Vedete, Paolo spiega perché non bisogna andare oltre a ciò che è scritto, cioè PER NON GONFIARSI D’ORGOGLIO!
Purtroppo, oggi, sono tanti e sempre in crescita coloro che si dicono cristiani, ma si dànno a praticare cose nuove, NUOVE MANIFESTAZIONI che tutto possono apparire ma non certo che abbiano il senso della pietà e della temperanza che devono mostrare tutti i credenti.

Io desidero domandare a coloro che seguono tali movimenti e li difendono, come domandò Giovanni Battista a Gesù, se questi NUOVI MOVIMENTI sono realmente MOVIMENTI DELLO SPIRITO, desidero che i DIFENSORI DI QUESTI MOVIMENTI MI RISPONDANO COME RISPOSE GESU’ a Giovanni Battista:
“E Gesù rispondendo disse loro: Andate a riferire a Giovanni quello che udite e vedete: i ciechi ricuperano la vista e gli zoppi camminano; i lebbrosi sono mondati e i sordi odono; i morti risuscitano, e l’Evangelo è annunziato ai poveri.” (Matteo 11:4,5)

A voi difensori di questi nuovi movimenti, domando:
« dove sono i CIECHI che RECUPERANO LA VISTA? »
« Dove sono gli ZOPPI CHE CAMMINANO E SALTANO? »
« Dove sono i sordi che ODONO?  »

Io a queste riunioni chiamate “di risveglio” vedo solo balli, canti rocheggianti, sfarzosità, IO VEDO TREMOLII, CADUTE A TERRA e sento RIDERE in modo sconveniente.
Vi domando: « è tutto qui? È tutto qui il vostro risveglio? »
« MA A COSA SERVE CADERE A TERRA, TREMARE E FARE tali cose INUTILI? »
« Quali benefici concreti ne viene ai santi? Quale edificazione, quale conoscenza, quale esortazione e consolazione viene data loro? »

Io voglio vedere i ciechi CHE VEDONO E GLI ZOPPI CHE CAMMINANO, ECCO QUAL È IL VERO RISVEGLIO, VERI ZOPPI E VERI CIECHI GUARITI, così da poter pronunciare anch’ io le parole che dissero i nemici di Gesù:

“I capi sacerdoti quindi e i Farisei radunarono il Sinedrio e dicevano: Che facciamo? perché quest’uomo fa molti miracoli.” (Giovanni 11:47)

Sì, se questi uomini del risveglio moderno hanno tanta potenza dello Spirito, perché non la usano in DIREZIONE UTILE ALLA CHIESA? Perché pare solo uno SPETTACOLO indirizzato solo a creare emozioni ai partecipanti, nella stessa maniera in cui avviene ai concerti e al teatro? Perché lo Spirito santo muovendosi in quelle riunioni non COMPIE GUARIGIONI IN MODO CHE I GIORNALI SI RIEMPIANO DI TALE NOTIZIA E LE CARTELLE MEDICHE CONFERMINO TALI GUARIGIONI E SIANO MOSTRATE A TUTTI?
Io faccio parte di quella schiera di credenti che si ATTENGONO STRETTAMENTE solo alla Scrittura (la somma della tua parola è verità), certamente non rimaniamo vittime dei vari luccicchii che si accendono in giro per il mondo. Non ci infiammiamo con degli spettacoli studiati ad arte per creare un’ emozione che molti la scambiano per la presenza dello Spirito santo.
Secondo la grazia che Dio ci ha dato noi preghiamo, digiuniamo e studiamo le Scritture, e per ora non ci siamo smarriti dietro a delle lucciole, perché la Parola di Dio ha illuminato il nostro sentiero e non ci siamo di certo smarriti.
Facendo ciò, noi non abbiamo perso nessuna sensibilità verso la chiesa, anzi, semmai sta crescendo sempre più ogni giorno che passa, e CONTINUEREMO A DENUNCIARE ciò che di storto viene fatto in mezzo alla chiesa dell’Iddio vivente, le false dottrine, gli abusi di certi conduttori, gli spettacoli da baraccone portati avanti sotto il nome di Gesù, e i vestimenti indecenti delle sorelle e dei fratelli, e tante altre cose sconvenienti qualificabili come “opere infruttuose delle tenebre”.
Lo facciamo perché la PAROLA DI DIO DICE DI FARLO, dice di combattere contro il peccato e di riprendere LE OPERE INFRUTTUOSE DELLE TENEBRE, non dice di COPRIRLE, MA DI RIPRENDERLE. Per la grazia di Dio, NOI LO FACCIAMO.

Ebbene, ci sono credenti che si infastidiscono nel sentire che noi riprendiamo le opere infruttuose delle Tenebre, ciò infastidisce quelle persone che hanno molte cose da nascondere, infatti è scritto:
“E il giudizio è questo: che la luce è venuta nel mondo, e gli uomini hanno amato le tenebre più che la luce, perché le loro opere erano malvage.” (Giovanni 3:19)

Dunque, quando si fa luce su qualche opera infruttuosa delle tenebre, ecco che gli uomini che le praticavano e si nascondevano NELLE TENEBRE, perché le LORO OPERE ERANO MALVAGE, attaccano i fratelli che RIPRENDONO LE OPERE INFRUTTUOSE DELLE TENEBRE, proprio come facevano gli scribi e i farisei contro Gesù; costoro cominciano a difendersi calunniandoci, GIUSTIFICANO le loro opere infruttuose delle tenebre, con lo scopo di giustificare sé stessi, perché non hanno la benché minima intenzione di ravvedersi, abbandonare le opere malvagie e di tornare al Signore che li ha riscattati.

A costoro, che difendono la MALVAGITA’ e LE OPERE INFRUTTUOSE DELLE TENEBRE, io dico:
« RAVVEDETEVI e TORNATE A PRATICARE LE OPERE DELLA LUCE, abbandonate le vostre opere malvagie che dispiacciono al Signore, la vostra religiosità, le vostre regole e i vostri precetti umani, e tornate AD OSSERVARE LA PAROLA DI DIO, SOLO LA PAROLA DI DIO ».

Fratelli miei diletti, per concludere, io vi esorto a fare ciò che ci hanno insegnato Gesù e gli apostoli:
“Non giudicate secondo l’apparenza, ma giudicate con giusto giudizio.” (Giov. 7:24)
“Parlino due o tre profeti, e gli altri giudichino;” (1 Cor. 14:29)
“…ma esaminate ogni cosa e ritenete il bene;” (1 Tess. 5:21)
“Non sapete voi che giudicheremo gli angeli? Quanto più possiamo giudicare delle cose di questa vita!” (1 Cor. 6:3)

Vi esorto, fratelli miei, alla luce dei passi sopracitati e anche a motivo di altri presenti nelle sacre Scritture, vi esorto ad ESAMINARE OGNI COSA CHE SI DICE E CHE VIENE FATTA nelle vostre comunità e nelle riunioni di risveglio, a giudicare e discernere le cose buone da quelle cattive, A RITENERE IL BENE E RIGETTARE IL MALE, e non solo rigettarlo il male, MA ANCHE A RIPRENDERLO.
Così è scritto e così io credo.
Tutte le cose che vengono dette e fatte nelle chiese che non sono scritte, fanno parte della filosofia umana, sono ciance, sono sapienza umana carnale, favolette da vecchie, discorsi vani, che GONFIANO E SEDUCONO COLORO CHE LI FANNO E CHE LI SEGUONO.
Diletti, la mia richiesta a Dio è che mandi il suo grande risveglio sulla chiesa di oggi, un risveglio com’è scritto nel libro degli atti degli apostoli, che già è sufficiente e non è mancante di nulla di ciò che è necessario per la chiesa.

Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Giuseppe Piredda

11.04.2010


Compila il modulo e inviaci il tuo commento in merito alle esperienze di risveglio che hai vissuto
 

Vai ad inizio pagina.