Home > Cartoline > Iddio manda i fulmini contro avversari

Iddio si riempie le mani di fulmini e li lancia contro gli avversari

mani-fulmini«S’empie di fulmini le mani, e li lancia contro gli avversari» (Giobbe 36:32)

Queste sono parole pronunciate da Elihu a Giobbe, dopo che hanno parlato i tre amici di Giobbe.

Le sacre Scritture ci fanno comprendere che i discorsi di Elihu sono stati approvati dall’Eterno, a differenza di quelli fatti dai tre amici di Giobbe.

Ecco cosa dice l’Eterno:

«Dopo che ebbe rivolto questi discorsi a Giobbe, l'Eterno disse a Elifaz di Teman: 'L'ira mia è accesa contro te e contro i tuoi due amici, perché non avete parlato di me secondo la verità, come ha fatto il mio servo Giobbe.» (Giobbe 42:7)

Come abbiamo letto, dunque, se l’ira di Dio si è accesa contro i tre amici di Giobbe, perché non hanno parlato di Dio secondo verità, ma non dice niente di Elihu, si capisce che questi ha parlato secondo verità, compreso quel passo che abbiamo citato sopra.

Pertanto, fratelli nel Signore, state attenti a come parlate, perché Iddio è attento a come parliamo, e si può accendere la sua ira contro di noi se non parliamo secondo verità. Sappiate che l’ira di Dio si accende contro tutti quelli che annullano quello che è scritto nella Sua Parola. Con vani ragionamenti e sofismi vari, certi cianciatori e seduttori di menti, cercano di presentare un dio diverso da come è presentato nella Bibbia, un dio che non punisce, un dio che è al servizio dell’uomo, mentre è l’uomo al servizio di Dio. Questi cianciatori, tra le altre cose, dicono che Iddio non manda i fulmini contro i suoi avversari perché è amore. Certamente, Iddio è amore, perché così è scritto, ma nel contempo si adira contro i suoi avversari, e quando Lui lo ritiene, ecco che manda contro di loro i fulmini, di cui se ne riempie le mani.

Fratelli nel Signore, non fatevi ingannare e allontanare dalle sacre Scritture, perché in essa c’è la verità di Dio, e gli uomini che parlano contro di essa, di certo non parlano della verità di Dio, ma mentono, parlano contro Dio e contro la Sua Parola e vi portano ad allontanarvi da Lui.

State in guardia, dunque, vegliate, e studiate le sacre Scritture attenendovi sempre ad esse e rigettando tutti quei discorsi insensati e vani che molti fanno per sedurre le menti dei semplici.

Che Dio benedica il suo popolo e lo guardi da ogni male.

Giuseppe Piredda


Compila il modulo e inviaci il tuo commento sull'argomento
 

Vai ad inizio pagina.