Home > Cartoline > Se lo rinnegheremo Egli ci rinnegherà

Se lo rinnegheremo, Egli ci rinnegherà

rinnegheremo-rinnegati«Certa è questa parola: che se muoiamo con lui, con lui anche vivremo; se abbiam costanza nella prova, con lui altresì regneremo; se lo rinnegheremo, anch'egli ci rinnegherà; se siamo infedeli, egli rimane fedele, perché non può rinnegare se stesso.» (2 Timoteo 2:11-13)

L'apostolo Paolo scrive quelle parole a Timoteo, per fargli sapere, a lui, a tutta la Chiesa di allora, e alla Chiesa di tutti i tempi, che se uno rinnegherà Cristo, sarà anch'egli rinnegato. Questo è il peccato che mena a morte, di cui ha scritto l'apostolo Giovanni:

«Se uno vede il suo fratello commettere un peccato che non mena a morte, pregherà, e Dio gli darà la vita: a quelli, cioè, che commettono peccato che non meni a morte. V'è un peccato che mena a morte; non è per quello che dico di pregare.» (1 Giovanni 5:16)

Vedete, tutto il peccato commesso produce la morte spirituale, tuttavia i peccati possono essere perdonati e lavati dal sangue di Gesù Cristo, che è nel cielo per intercedere per tutti i santi, ad esclusione del peccato che mena a morte, per il quale non si può neppure intercedere in preghiera, è del tutto inutile. Il peccato che mena a morte concerne il rinnegamento di Cristo; cioé, dopo che un credente lo ha conosciuto ed è stato purificato dai suoi peccati, è stato fatto partecipe dello Spirito santo, se lo rinnega, e non ne vuole più sapere niente, commette il peccato che mena a morte. Compiuto tale peccato, non si può essere più perdonati, quindi non gli aspetta che la perdizione eterna (cfr Ebrei 10:26-31)

Cari nel Signore, ecco perché le Scritture esortano i santi alla perseveranza nel bene operare, perché la salvezza si può perdere, può essere da taluni gettata via, rinnegata, quindi state attenti a coloro che vi dicono che la salvezza non può essere persa, perché le cose non stanno come dicono costoro. Io ho citato solo alcuni passi e fatto solo brevi commenti, ma nella Parola di Dio su questa dottrina c’è molto di più. Studiate, fratelli, studiate attentamente la Parola di Dio, perché essa vi preserva da ogni male e da ogni menzogna.

Che Dio vi benedica e vi guidi in tutta la verità della Sua Parola.

Giuseppe Piredda


Compila il modulo e inviaci il tuo commento sull'argomento
 

Vai ad inizio pagina.